Reintegro della numerazione prepagata TIM

Novità dal 29 luglio 2016

Tariffe, promozioni e news dal mondo Tim
Rispondi
Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 30524
Iscritto il: 06/01/2008, 15:53
Località: Prope Caput Mundi

Reintegro della numerazione prepagata TIM

Messaggio da Fenice » 05/11/2016, 15:04

Dal 29 luglio 2016 ci sono due belle novità per chi ha subito la disattivazione della SIM TIM e della numerazione ad essa associata. Già sappiamo che dal 2008 è possibile richiedere gratuitamente al 119 il reintegro ossia la riattivazione del numero entro il termine massimo di 11 mesi dalla sua scadenza (dal 13° mese).
La TIM Card ha una durata di 12 mesi decorrenti
(a) dalla sua attivazione;
(b) dall'ultima operazione di ricarica;
(c) da altro evento commerciale, di vendita o post-vendita esplicitamente richiesto dal cliente - gratuito od a pagamento - o che comunque determina oneri a suo carico (secondo quanto previsto dalle relative condizioni di offerta).

La tua TIM Card e la numerazione ad essa associata, saranno quindi disattivate trascorsi 13 mesi (12 mesi + 1 mese per ricevere chiamate e SMS) qualora tu non proceda ad effettuare una delle suddette operazioni.

In caso di scadenza della tua TIM Card, hai la possibilità di richiedere gratuitamente al 119 il reintegro ossia la riattivazione del numero entro il termine massimo di 11 mesi dalla sua scadenza (dal 13° mese).

Puoi conoscere la data di scadenza della tua TIM Card direttamente online, dopo esserti autenticato con la tua username (numero della linea TIM) e password alla sezione MyTIM Mobile.
Dal 29 luglio 2016, come indicato sul sito TIM, si può riattivare la numerazione in due modi:
  • gratuitamente, sulla TIM Card scaduta in tuo possesso, inviando via fax l’apposito modulo disponibile, in formato pdf, nella sezione MODULI del sito tim.it. Una volta scaricato, il modulo dovrà essere compilato e quindi inviato a mezzo fax al numero verde fax 800600119 allegando una copia del documento di identità;
  • acquistando una nuova SIM di ultima generazione, da utilizzare su dispositivi evoluti (smartphone, tablet, etc) o per sostituire la TIM Card eventualmente danneggiata o non più in tuo possesso; in tal caso potrai recarti presso un qualsiasi Negozio TIM.
A seguito del reintegro avrai il riconoscimento gratuito del credito residuo presente sulla linea nel momento in cui è scaduta (sempre che non sia stato precedentemente restituito in altre forme). Qualora tale operazione sia stata effettuata presso un Negozio TIM, avrai anche la possibilità di effettuare un cambio gratuito del profilo tariffario.
Una volta reintegrato il numero, la tua TIM Card sarà subito attiva per altri 12 mesi.
Se non fai richiesta di reintegro nei termini previsti, non sarà più possibile recuperare il numero telefonico ma avrai comunque la possibilità, di richiedere il rimborso del traffico acquistato e non utilizzato presente sulla tua numerazione nel momento in cui è scaduta entro i 10 anni successivi alla disattivazione (bonus e promozioni non sono rimborsabili).
Quindi le due novità positive sono:
  1. Se avete smarrito la SIM potete comunque richiedere il reintegro recandovi presso un Negozio TIM: non serve più l'ICCID (Integrated Circuit Card ID), cioè il numero di serie di 19 cifre che permette di identificare le SIM
  2. In fase di reintegro presso un Negozio TIM si può cambiare gratuitamente il proprio piano tariffario
:esclamazione2: Se un dipendente di un Negozio TIM vi dice il contrario, impuntatevi mostrando la pagina del sito TIM che vi ho linkato.

Questa è la mia esperienza. Ieri sera ho trovato il tempo di passare in un Negozio TIM presso il Centro Commerciale Tiberinus (Ciocca) dove ho spiegato ad una dipendente che ho smarrito una SIM TIM probabilmente scaduta da qualche giorno e che volevo riattivare. La commessa mi ha detto che prima dovevo telefonare al 119 per bloccare la SIM per furto e smarrimento e verificare se era scaduta. Digitando la sequenza 2 - 4 - 4 e inserendo il mio numero di telefono disattivato ho sentito la fonia annunciare che la mia utenza non era stata riconosciuta. Allora ho provato ogni sequenza possibile per parlare con un operatore del 119, ma ho perso solo tempo; ho pure premuto i numeri 0 oppure 9 alla fine di molte sequenze, ma non sono riuscita a parlare con un operatore. Stamattina ho letto delle modifiche dal 29 luglio scorso di cui ho scritto sopra e ho telefonato al negozio TIM in cui ero stata ieri: stavolta ho parlato con un dipendente di Ciocca di sesso maschile che mi ha detto che se si è smarrita la SIM non si può effettuare il reintegro. Ho insistito dicendo che davanti a me avevo la pagina del sito TIM che comunica le modifiche dal 29 luglio 2016, ma il commesso mi ha risposto "Se..." senza neanche prendersi la briga di controllare. :leggi: Ho riattaccato e subito telefonato a un altro Negozio TIM in zona, più precisamente quello presso il Centro Commerciale Feronia. Una voce femminile mi ha risposto subito che poteva risolvere il mio problema solo con un documento di identità e il codice fiscale dell'intestatario. Mi sono recata presso il Negozio TIM e in 5 minuti avevo una SIM TIM di ultima generazione (quella con micro e nano SIM) attiva per altri 12 mesi al costo di 10 euro. :applauso2: La commessa non mi ha detto niente del cambio di piano gratuito, allora ne ho parlato io: mi ha detto che il sistema non segnalava la possibilità, ma che avrebbe subito controllato. Dopo pochi secondi mi ha detto che avevo ragione e sono passata da una tariffa a oltre 40 cent/minuto a TIM Base (29 cent/minuto). Non userò mai questa SIM, ma la tratterò con cura: è il mio primo numero di telefono. :occhioni:

Rispondi