Viaggio distruttivo

Esausto, Malato, Sfinito, Stressato,...
Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 30998
Iscritto il: 06/01/2008, 15:53
Località: Prope Caput Mundi

Re: Viaggio distruttivo

Messaggio da Fenice » 09/02/2009, 14:32

Sì certo, se no sarei stata più comoda...
Va be', per stavolta è andata bene (schiena a parte). :fiu:

Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 30998
Iscritto il: 06/01/2008, 15:53
Località: Prope Caput Mundi

Re: Viaggio distruttivo

Messaggio da Fenice » 22/02/2009, 13:40

Venerdì sera io e la mia Amica abbiamo raccontato ad altri amici del nostro viaggio distruttivo (per me) e mi è venuto in mente che ho un paio di fotografie che dimostrano che avevo la cintura allacciata. :leggi:
Ne posto una, ma vi risparmio la mia espressione preoccupata e rassegnata allo stesso tempo... :carezza:
Immagine
Il viaggio Roma-casa è avvenuto in queste condizioni: il resto della macchina lo avete visto nella precedente fotografia. Aggiungete un po' di fantasia e capirete la situazione...

Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 30998
Iscritto il: 06/01/2008, 15:53
Località: Prope Caput Mundi

Re: Viaggio distruttivo

Messaggio da Fenice » 23/02/2009, 19:33

Non ci crederete, ma oggi ho rimpianto il viaggio in Micra. :ko2: Viaggiare con i mezzi pubblici è spesso traumatizzante, soprattutto se sono molte notti che si dorme poco e male, se si è trascorso il giorno precedente con un forte mal di testa e se ci si è svegliati al mattino con un mal di testa che è andato aumentando nel corso della giornata. :carezza:
All'andata automobile ( :sonno5: ), treno e metropolitana senza problemi; poi molti giri, tanto caos e un'ora e 20 minuti in treno che è diventata un'ora e 35 minuti con soppressione del treno a 2 fermate dall'arrivo. Quindi attesa di un passaggio in macchina percorrendo un tratto di strada che normalmente si percorre in 20 minuti... diventati 45 a causa del traffico. 45 minuti ad ascoltare canzoni che spingerebbero molte persone al suicidio, soprattutto dopo una giornataccia.
Tra mal di schiena e mal di testa... meglio il mal di schiena! Spero che il viaggio di domani sia meno distruttivo... :aiuto:

Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 30998
Iscritto il: 06/01/2008, 15:53
Località: Prope Caput Mundi

Re: Viaggio distruttivo

Messaggio da Fenice » 24/02/2009, 15:37

Be', oggi il viaggio è stato meno distruttivo... ma non proprio tranquillo.
A parte la nebbia appena uscita da casa, quando è giunto il momento di parcheggiare la macchina non c'era un posto libero nel parcheggio: che cavolo ci fanno centinaia e centinaia di automobili già lì alle 8.00 del mattino? :azz2:
Dopo giri inutili ho deciso di parcheggiare sulla strada, ma pure lì era già pieno di macchine: la mia è quella in fondo, nella fotografia a destra, che si vede più piccola delle altre (l'ultima).
Immagine Immagine
A Roma ho preso la metropolitana: ne era appena passata una e la seguente doveva passare dopo 5 minuti, invece eccola comparire semivuota. :perplesso3: Il primo vagone era "prenotato" per metà: due addetti alla sicurezza bloccavano l'ingresso a due porte. Tanto si sta larghi... :minaccioso: Ho pensato a qualche VIP che stava per salire quando vedo... una comitiva di bambini e insegnati. :goccia3: A turno entravano a vedere la cabina del conducente: Metrebus Roma organizza gite turistiche sulle vetture o era un favore per qualcuno? :perplesso7:
Immagine Immagine

Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 30998
Iscritto il: 06/01/2008, 15:53
Località: Prope Caput Mundi

Re: Viaggio distruttivo

Messaggio da Fenice » 18/08/2012, 16:02

Il 29 giugno, giorno in cui a Roma si festeggiano i Santi patroni (Pietro e Paolo), sono stata da IKEA con un'Amica per comprare un guardaroba di quelli da pochi euro. Durante il tragitto ho segnato i nomi e i prezzi di alcuni guardaroba "seri": avevo la sensazione che quello che cercavamo non le sarebbe piaciuto e avevo deciso di regalargli un guardaroba con la scusa della sua imminente discussione della tesi di laurea specialistica.
In breve, dopo un po' di resistenza si è convinta a comprare "ASPELUND Guardaroba a 3 ante, bianco € 170,41". Facile a dirsi, di meno a farsi: i pezzi erano pesantissimi da trasportare e, soprattutto, è stato piuttosto difficile caricarli nella mia piccola FIAT 600... :goccia3: Quel giorno a Roma faceva un caldo tremendo: per caricare i pezzi in auto ci abbiamo messo oltre mezzora e la posizione era piuttosto scomoda per la guida; abbiamo tirato giù il sedile del passeggero e messo i cartoni con le lunghe tavole da davanti a dietro nella parte sinistra dell'auto. La mia Amica si è messa dietro di me che guidavo: tutto ok, a parte che non potevo mettere la quinta marcia e la retromarcia. Come uscire dal parcheggio? A fatica (dopo 10 mimuti) sono riuscita ad uscire dal parcheggio: abbiamo pregato che non servisse più andare indietro con l'auto... :occhi: Nella prima curvona a sinistra per imboccare il GRA le scatole con le pesanti tavole si sono spostate verso di me: le abbiamo sistemate e ho continuato a guidare (al massimo a 70 km/h) con un gomito puntato sulle scatole.
Siamo arrivate a casa sua sane e salve: ho parcheggiato lontano dalla porta e non potevo mettere la retromarcia... Per fortuna il padre era in pausa dal lavoro e ci ha raggiunto per darci una mano a portare tutto dentro...
Dopo il viaggio distruttivo abbiamo anche montato l'armadio: spazi strettissimi tra i vari mobili già presenti in camera da letto, così ci ho rimediato in bel graffio a mezzaluna, di cui ancora ho la cicatrice sul ginocchio. Giornata da ricordare: ne è valsa la pena...

Immagine

Rispondi