Le nostre fobie

Esausto, Malato, Sfinito, Stressato,...
Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 30524
Iscritto il: 06/01/2008, 15:53
Località: Prope Caput Mundi

Le nostre fobie

Messaggio da Fenice » 10/01/2010, 15:45

Fobia (dalla parola greca φόβος - "phobos" - che si traduce come "paura") è un'irrazionale e persistente paura e repulsione di certe situazioni, oggetti, attività o persone, che può, nei casi più gravi, limitare l'autonomia del soggetto. [Fonte: Galimberti, U., (1999). Enciclopedia di Psicologia, pag. 437. Garzanti.]
Qual è la vostra fobia? :perplesso7:
Tutti abbiamo qualche paura, ma, fortunatamente, solo raramente non si riesce a controllarla sul momento e/o nel tempo: ecco che la semplice paura diventa una fobia.

[hr][/hr]

Abbiamo già discusso della [b]falenofobia[/b] di alcune mie Amiche: in realtà si tratta di una vera e propria fobia per tutti i tipi di farfalla, grandi e piccole, multicolore o monocromatiche, diurne e notturne,...
E' una fobia e non si può controllare se non "lavorando" sull'autocontrollo: non è facile...
Mia madre (come anticipato) ha la fobia dei cani, di tutte le razze e di ogni dimensione: quelli piccoli li guarda da lontano e dice che sono carini, ma appena la "distanza di sicurezza" diventa inferiore a 3-4 metri... mia madre scappa terrorizzata. La scena è molto comica e ride lei stessa, scappando: ma non c'è verso di tranquillizzarla fino a quando il cane non è legato o in braccio al padrone (se piccolo).
Per quel che mi riguarda, ho la fobia delle cavallette: non si tratta soltanto di un senso di repulsione, come nel caso di altri insetti, ma proprio di fobia.
Di solito le nostre fobie hanno una causa (che magari non conosciamo perché risalente alla prima infanzia): la causa della mia fobia per la cavallette la conosco e risale a una decina di anni fa. Mi trovavo ad una sagra con alcuni parenti e amici quando mi sono allontanata con mio fratello e una cugina per fare una passeggiata lungo il viale alberato del paese; era estate ed indossavo una canottierina. Mentre camminavamo un furgoncino ci è passato vicino e io ho sentito un colpo sulla schiena: sul momento ho pensato che il furgoncino mi avesse urtato, ma poi ho toccato la schiena e... :shock6: una cavalletta stava appesa alla mia canottiera! Quei fifoni che stavano con me si sono allontanati senza prestarmi aiuto e ho dovuto dare un po' di colpi "alla cieca" per buttare la cavalletta a terra. Era gigante! :pianto3: Per tutta le serata ho avuto la sensazione di avere qualcosa sulla schiena e non sono più passata sotto gli alberi...
I grilli non mi terrorizzano, anzi "ci gioco"; ma le cavallette... :fuga:

Avatar utente
marika
Very Important Poster
Very Important Poster
Messaggi: 7324
Iscritto il: 17/06/2008, 17:16

Re: Le nostre fobie

Messaggio da marika » 10/01/2010, 15:55

Fenice ha scritto:irrazionale e persistente paura e repulsione di certe situazioni, oggetti, attività o persone, che può, nei casi più gravi, limitare l'autonomia del soggetto.
credo che la mai fobia sia relativa, attualmente, a certe situazioni di disagio su cui sto lavorando per l'autocontrollo. :goccia3:

Anche io,a parte gli scherzi,da piccola avevo paura dei cani...perchè successe che mentre uno mangiava io andai lì...con il piede gli spostai l'osso...lui risentito,mi saltò sopra e mi strappò la maglietta! :shock6:

Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 30524
Iscritto il: 06/01/2008, 15:53
Località: Prope Caput Mundi

Re: Le nostre fobie

Messaggio da Fenice » 10/01/2010, 16:16

Diciamo che te la sei cercata. :goccia3:
Ora non hai più la fobia dei cani? Come l'hai superata? E' stato semplicemente il tempo o hai fatto qualcosa (del tipo "affrontare la paura")? :perplesso7:
Il cagnolino di cui mia madre ha avuto il terrore venerdì era un giocherellone di taglia media: faceva le feste a tutti e fino a quando stava vicino a me (che ero dall'altra parte del locale rispetto a mia madre) tutto è andato bene; mia madre si è limitata ad esclamare "Oddio!" quando in cane si è alzato su 2 zampe e ha appoggiato le zampe anteriori sul mio stomaco. :risata4: A quell'esclamazione in cane è andato verso mia madre che si è chiusa dietro una porta interna. :azz2: E' rimasta lì ridacchiando (per sdrammatizzare, ma aveva paura davvero) e rifiutandosi di darmi una caramella biscotto per il cane.
Quando, finalmente, sono riuscita ad avere il biscotto, l'ho messo fuori dalla porta del negozio e il cagnolino lo ha preso andandosene con il suo bottino.
Dopo è arrivato un cagnolino di taglia piccola con la sua padrona: è molto simile ad un cane che mia madre conosceva bene (ora è morto :triste: ) e di cui aveva comunque paura; il cane è stato lontano da lei, ad almeno 2 metri di distanza, e poi lo hanno legato. Niente fughe in questo caso.
Io mi sono divertita a giocare con lui (anzi, lei) e ho scattato un paio di fotografie.
Immagine Immagine
Come si può avere la fobia di un cagnolino del genere? Eppure... Il nostro inconscio è complesso. :penso:

Avatar utente
marika
Very Important Poster
Very Important Poster
Messaggi: 7324
Iscritto il: 17/06/2008, 17:16

Re: Le nostre fobie

Messaggio da marika » 10/01/2010, 16:26

Fenice ha scritto:Come si può avere la fobia di un cagnolino del genere? Eppure... Il nostro inconscio è complesso.
si chiama MAVRA ed oggi è venuta a casa mia!La padrona invece è mezza strana... :segreto:
Fenice ha scritto:Ora non hai più la fobia dei cani? Come l'hai superata? E' stato semplicemente il tempo o hai fatto qualcosa (del tipo "affrontare la paura")?
ora mi spaventano solo quelli grandi che non conosco... :occhi: L'ho superata con il tempo da sola,ma per un periodo avevo anche paura di dormire in camera mia perchè sentivo i cani del vicino... :goccia3: :pianto3:

Avatar utente
Rob
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 18729
Iscritto il: 06/01/2008, 4:41
Località: 127.0.0.1
Contatta:

Re: Le nostre fobie

Messaggio da Rob » 10/01/2010, 16:27

Fenice ha scritto:una cavalletta stava appesa alla mia canottiera!
Ma poverina, si vede che era stanca e gradiva un passaggio! :carezza:

Non ci sono insetti che mi terrorizzano solamente a vederli, però ce ne sono alcuni che non sopporto quando mi si avvicinano o peggio ancora quando me li ritrovo addosso. :shock6: :laser:

Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 30524
Iscritto il: 06/01/2008, 15:53
Località: Prope Caput Mundi

Re: Le nostre fobie

Messaggio da Fenice » 10/01/2010, 16:41

marika ha scritto:La padrona invece è mezza strana
Poverina! In un'ora mi ha raccontato tutta la sua vita, da quando si è sposata in Piemonte (a 70 km da Torino) a quando si è trasferita con la figlia dalle vostre parti. :risata4:
Scene comiche quando discuteva (con il suo accento piemontese) con una signora romana (che avevo già incontrato un'altra volta) dall'accento e dai modi schietti "romanacci". :risata: Penso che mia madre abbia dimenticato la presenza del cane in quel caos. :risata2:
Rob ha scritto:Ma poverina, si vede che era stanca e gradiva un passaggio!
Nessuno le aveva offerto nulla: c'è modo e modo di chiedere le cose! :leggi:
Rob ha scritto:però ce ne sono alcuni che non sopporto quando mi si avvicinano o peggio ancora quando me li ritrovo addosso
Per un senso di repulsione o per una vera e propria fobia? Qualche esempio?
A me "fanno schifo" gli scarafaggi, le falene,... Diciamo molti degli insetti scuri e grandi. :ko2:

Ah! Altra fobia che avevo da piccola (ora non so, ma prima o poi lo scoprirò): montagne russe e giostre analoghe, anche meno alte e "pericolose". Già soltanto sopra i tronchetti che fanno discese ripide mi prendeva un dolore allo stomaco: non so se era la paura o proprio una cosa fisica. :penso: Sulle montagne russe non sono mai salita: una volta un amico voleva costringermi a salire, ma quando ho iniziato ad urlare (ha rischiato che gli spaccassi i timpani :risata4: ) ha desistito.

Avatar utente
marika
Very Important Poster
Very Important Poster
Messaggi: 7324
Iscritto il: 17/06/2008, 17:16

Re: Le nostre fobie

Messaggio da marika » 10/01/2010, 16:53

Fenice ha scritto: Poverina! In un'ora mi ha raccontato tutta la sua vita, da quando si è sposata in Piemonte (a 70 km da Torino) a quando si è trasferita con la figlia dalle vostre parti. :risata4:
Scene comiche quando discuteva (con il suo accento piemontese) con una signora romana (che avevo già incontrato un'altra volta) dall'accento e dai modi schietti "romanacci". :risata: Penso che mia madre abbia dimenticato la presenza del cane in quel caos. :risata2:
mia madre ha confermato la comicità della situazione! Me la immagino...ti giuro...volevo esserci :risata4:

Avatar utente
Rob
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 18729
Iscritto il: 06/01/2008, 4:41
Località: 127.0.0.1
Contatta:

Re: Le nostre fobie

Messaggio da Rob » 10/01/2010, 17:45

Fenice ha scritto:Per un senso di repulsione o per una vera e propria fobia? Qualche esempio?
Ad esempio non ho problemi se devo fare accomodare una vespa fuori guidandola con le mani, ma se quella invece di uscirsene della finestra prende la direzione della mia faccia poi sono io a prendere altre direzioni. :risata2:

Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 30524
Iscritto il: 06/01/2008, 15:53
Località: Prope Caput Mundi

Re: Le nostre fobie

Messaggio da Fenice » 10/01/2010, 17:53

Be', non si tratta di fobia, ma di comportamento "saggio": gli insetti sono imprevedibili e se possono nuocere in qualche modo è meglio star loro alla larga. :sisi2:
Però mi hai fatto ricordare un'altra fobia di mia madre: le vespe. Ogni volta che vede qualcosa svolazzare pensa ad una vespa. Però stavolta il motivo è chiaro a tutti: viewtopic.php?f=38&t=539 :carezza:
Io se vedo svolazzare qualcosa di piccolo penso sempre ad una zanzara: però non si tratta di una fobia, piuttosto di un odio per il loro "amore" per me (viewtopic.php?f=37&t=425). :impreca:

Avatar utente
Giorgia
Old Glories
Old Glories
Messaggi: 2824
Iscritto il: 31/10/2008, 11:38
Località: wonderland

Re: Le nostre fobie

Messaggio da Giorgia » 11/01/2010, 7:49

Io sono terrorizzata da insetti in generale: solo le mosche e le farfalle (quelle carine, però!) si salvano! Per i ragni ho una vera e propria fobia! Se ne trovo qualcuno in giro per la mia stanza (o per casa) devo chiamare qualcuno in soccorso...ho paura anche dei serpenti, anche se fortunatamente non rischio di incontrarli spesso come succede per gli insetti...non so bene da cosa possano dipendere queste mie paure...forse la paura dei serpenti dipende da un sogno che feci quando ero bambina...nuotavo in piscina e l'acqua, ad un certo punto, si è trasformata in tantissimi viscidi serpenti che mi strisciavano addosso... :shock4: mi sono svegliata urlando, mia madre ha dovuto disfare tutto il letto per mostrarmi che tra le lenzuola non c'era nulla...ma poi con la luce spenta avevo sempre la sensazione che qualcosa mi stesse strisciando sulle gambe...se ci ripenso, ancora tremo... :aiuto: secondo voi una paura può dipendere da un sogno anche se non si è avuta un'esperienza diretta? :perplesso7:
Ultima modifica di Giorgia il 11/01/2010, 7:49, modificato 1 volta in totale.

Rispondi