Rimodulazioni tariffarie e protesta dei consumatori

Discussioni generiche e curiosità non specifiche di un singolo operatore
Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 30367
Iscritto il: 06/01/2008, 15:53
Località: Prope Caput Mundi

Rimodulazioni tariffarie e protesta dei consumatori

Messaggio da Fenice » 19/08/2008, 14:07

La notizia delle rimodulazioni Tim e Vodafone arriva in TV e sui quotidiani più importanti: meglio tardi che mai... :occhi4:

La variazione della tariffa del cellulare arriva via sms. E' successo negli ultimi giorni a oltre tre milioni di utenti Tim che usufruivano di piani particolarmente convenienti, sta succedendo adesso, in questa seconda metà di agosto, ad altrettanti, e forse più, clienti di Vodafone. E naturalmente la variazione vede un ritocco del prezzo verso l'alto.
Si tratta, sia nel caso Tim sia in quello Vodafone, di piani per tessere ricaricabili molto vecchi. Ma che, proprio per questo, in alcuni casi presentano caratteristiche molto più cheap rispetto a formule più recenti. Ad essere modificati infatti sono proprio le tariffe "promozionali", quelle che erano state lanciate come "low cost".
La Tim ha già provveduto a comunicare a chi usufruiva di quelle promozioni che presto le tariffe saranno modificate (si parla dei primi giorni di settembre), la Vodafone lo sta facendo in questi giorni per far scattare i nuovi prezzi a ottobre.
Se le associazioni dei consumatori sottolineano che la scelta non può essere contestata, dal momento che si tratta di una carta che l'azienda può tranquillamente giocare, il Codacons sottolinea che "è senza dubbio una scorrettezza di enormi proporzioni a danno dei consumatori quella di attirarli verso una scelta, con offerte che a breve termine si rivelano solo specchietti per le allodole".
"E’ vergognoso questo modo di abbindolare i cittadini" commentano ancora al Codacons "soprattutto in considerazione del particolare periodo in cui ci troviamo: la scelta di agosto non sembra infatti cosi casuale. Invitiamo chiunque ne sia stato vittima a non subire tale ingiustizia ma a sostenere la campagna di boicottaggio promossa dall’associazione e a richiedere un repentino passaggio ad altri gestori. Trattandosi inoltre delle due compagnie telefoniche che raccolgono il maggior numero di utenti e in considerazione della sospetta contemporaneità della manovra messa in atto da Tim e Vodafone, chiediamo all’Antitrust e all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni di verificare se tale operazione non sia in violazione della legge sulla concorrenza e non nasconda un accordo tra i due gestori".
Più pesante la posizione dell'Aduc, che ha già provveduto a mettere sul suo sito il facsimile di una lettera di protesta da inviare all'Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni e all'Antitrust, oltre che, naturalmente, al gestore, per fermare questa operazione, definita dall'associazione "illecita" per la modifica unilaterale della tariffazione che deriva da un contratto. Come non bastasse, spesso viene anche richiesto un pagamento extra per passare a un contratto diverso, nel caso in cui le modifiche apportate dal gestore diventassero insopportabili per il cliente. Ma dalle associazioni dei consumatori adesso c'è da aspettarsi battaglia.
[Fonte: tgfin - 19 agosto 2008]

Magra consolazione leggere che Codacons ed Aduc la pensano esattamente come noi… :carezza:
Facsimile lettera: TELEFONIA MOBILE. CAMBIO DI PIANO TARIFFARIO ILLEGITTIMO

Avatar utente
Rob
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 18726
Iscritto il: 06/01/2008, 4:41
Località: 127.0.0.1
Contatta:

Re: Rimodulazioni tariffarie e protesta dei consumatori

Messaggio da Rob » 19/08/2008, 17:51

Questo il comunicato apparso oggi sulle pagine dell'ADUC:

http://www.aduc.it/dyn/tlc/noti.php?id=230212

Tutte cose che purtroppo già si sanno, chi lo desiderasse può comunque lasciare il proprio commento.

Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 30367
Iscritto il: 06/01/2008, 15:53
Località: Prope Caput Mundi

Re: Rimodulazioni tariffarie e protesta dei consumatori

Messaggio da Fenice » 19/08/2008, 18:05

Direi che è un ottimo quadro riassuntivo di tutte le notizie che abbiamo postato finora sulle rimodulazioni Vodafone, mentre per quel che riguarda la Tim si sono soffermati in particolare sulle rimodulazioni di ottobre.
Stesso periodo degli SMS di avviso, stesso periodo delle rimodulazioni... Aspettiamo notizie dall'Antitrust. :occhi4:

Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 30367
Iscritto il: 06/01/2008, 15:53
Località: Prope Caput Mundi

Re: Rimodulazioni tariffarie e protesta dei consumatori

Messaggio da Fenice » 21/08/2008, 10:25

È arrivato sul tavolo di Corrado Calabrò quello che rischia di essere il caso dell'estate: il cambio delle tariffe più economiche da parte di Tim e Vodafone per circa 10 milioni di clienti.
:freccia2: L'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni si è riunita d'urgenza nella mattinata di ieri per analizzare il dossier. «Stiamo valutando la questione — ha confermato al Corriere Vincenzo Lobianco dell'Agcom — e nel giro di due settimane dovremmo riuscire a portare a termine il nostro lavoro. In tempo, dunque, per eventuali correzioni prima che scattino i cambi di tariffe per i clienti dei due operatori».
:freccia2: Parallelamente anche l'Antitrust guidata da Antonio Catricalà sta seguendo da vicino il caso per intervenire laddove emerga il sospetto di una possibile intesa tra i due operatori. Anche se al momento nessuna denuncia risulta essere giunta all'indirizzo dell'authority. E senza una denuncia circostanziata, per esempio da parte di una delle associazioni dei consumatori, nessun intervento è possibile.
:freccia2: Diverso il caso dell'Agcom. «Non abbiamo modo di intervenire sulle tariffe del settore mobile che opera in un ambito concorrenziale — ha specificato Lobianco —. Ma stiamo valutando la questione della trasparenza dei messaggi con cui gli operatori hanno comunicato il cambio di tariffa. La comunicazione deve avvenire almeno 30 giorni prima». In questo caso, si tratterà dunque di verificare se gli «sms» sono uno strumento adatto e, soprattutto, se sono effettivamente giunti ai quasi dieci milioni di clienti interessati (3,6 di Tim e almeno sei di Vodafone).
:freccia2: Altra questione da monitorare è se per i clienti ci sarà la possibilità concreta di lasciare l'operatore senza nessun costo e senza le difficoltà, verificatesi in passato, nelle operazioni di portabilità del numero verso un altro gestore. È pacifico, ha concluso l'Agcom, che «il recesso deve avvenire senza nessun costo visto che è l'operatore a cambiare la tariffa. Compreso l'eventuale rimborso del credito residuo sulla carta ricaricabile».
:freccia2: Il 15 settembre, inoltre, scade la consultazione pubblica che l'authority aveva avviato per migliorare la portabilità. In particolare saranno introdotte nuove regole per facilitare il passaggio verso gli operatori mobili virtuali, tra cui le Poste, Auchan, Carrefour, Coop. Un mondo in crescita che solo nell'ultimo anno (il primo di vita) è riuscito a convincere un milione di italiani. Con le nuove modalità che verranno introdotte, questi operatori avranno dei corridoi privilegiati che dovrebbero aiutare a velocizzare i tempi.
:freccia2: Infine, l'Agcom sta mettendo a punto un motore di ricerca che, entro breve, dovrebbe permettere ai consumatori di confrontare le offerte in circolazione e districarsi nella complessa giungla delle tariffe.
[Fonte: IlCorriere - 21 agosto 2008]

Per il momento ho deciso di non chiedere la portabilità da Tim a Wind. Mio padre ha da poco effettuato una ricarica e il suo credito supera 30 €: se c’è la possibilità (come speravo) di portare ad altro gestore il credito, oltre al numero, meglio attendere. :penso:

Avatar utente
Rob
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 18726
Iscritto il: 06/01/2008, 4:41
Località: 127.0.0.1
Contatta:

Re: Rimodulazioni tariffarie e protesta dei consumatori

Messaggio da Rob » 21/08/2008, 21:15

Ne ha parlato pure il TG5 poco fa nell'edizione delle 20, speriamo che si faccia chiarezza una volta per tutte su queste manovre a dir poco discutibili degli operatori telefonici.

Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 30367
Iscritto il: 06/01/2008, 15:53
Località: Prope Caput Mundi

Re: Rimodulazioni tariffarie e protesta dei consumatori

Messaggio da Fenice » 26/08/2008, 14:39

"Stop agli aumenti di Tim e Vodafone"
Altroconsumo prepara la battaglia contro Tim e Vodafone che rispettivamente a settembre e a ottobre aumenteranno le tariffe con "picchi anche del 100% sulle singole chiamate". Il primo passo è l'esposto all'Autorità per le Comunicazioni e all'Antitrust per "pratiche commerciali scorrette e abuso di posizione dominante a danno dei consumatori" e la richiesta di sospensione degli annunciati rincari, calcolati in un anno tra 49 e 83 euro.
:freccia2: Altroconsumo denuncia anche "l'oscuro sistema con cui i due operatori hanno annunciato il cambio di tariffe" con l'invio di un semplice sms agli utenti. I conti sono presto fatti: secondo l'associazione, si profilano rincari per profili medi in un anno "da 49 fino a 83 euro, con picchi d'aumento sulle singole telefonate anche del 100%".
:freccia2: Tim, è l'accusa, ha inviato un semplice sms a ciascun cliente. "Il sito dichiara che è possibile cambiare piano gratuitamente ed esercitare il diritto di recesso, ma vige il silenzio sull'eventualità di ottenere il risarcimento integrale del credito residuo, e su cosa succeda in caso di portabilità del numero ad altro operatore".
:freccia2: Vodafone, invece, "riceve il premio speciale alla scarsa trasparenza: è impossibile ricostruire in dettaglio come cambiano tutti i piani tariffari, nemmeno via internet. Le informazioni sono disponibili solo per i clienti che hanno il tipo di tariffa soggetta a modifiche. Altroconsumo - conclude l'associazione - denuncia il fatto che lo scatto alla risposta sia aumentato in tutti i casi a 16 centesimi, uno dei costi più alti in tutto il panorama tariffario italiano".
:freccia2: L'invito pertanto rivolto ai consumatori è di "mantenere il proprio piano tariffario" e valutare le alternative disponibili usufruendo della banca dati che sarà a disposizione sul sito dell'associazione per le prossime due settimane.
[Fonte: TGCOM - 26 agosto 2008]
Immagine

Avatar utente
Timida26
Very Important Poster
Very Important Poster
Messaggi: 6752
Iscritto il: 30/05/2008, 13:09

Re: Rimodulazioni tariffarie e protesta dei consumatori

Messaggio da Timida26 » 26/08/2008, 15:16

Non ci sto capendo più niente, non sono il tipo che sta dietro a tutte queste rimodulazioni...in sintesi se volessi cambiare il piano tariffario della tim, ho la ex autoricarica 190, la più conveniente quale sarebbe?

Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 30367
Iscritto il: 06/01/2008, 15:53
Località: Prope Caput Mundi

Re: Rimodulazioni tariffarie e protesta dei consumatori

Messaggio da Fenice » 26/08/2008, 15:26

Trovi la risposta nel topic Migliore tariffa Tim dopo le rimodulazioni. :occhiolino:

Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 30367
Iscritto il: 06/01/2008, 15:53
Località: Prope Caput Mundi

Re: Rimodulazioni tariffarie e protesta dei consumatori

Messaggio da Fenice » 27/08/2008, 13:27

Il negoziante da cui sono stata poco fa mi ha spiegato che in questo periodo tanti tanti clienti Tim e Vodafone stanno passando a Wind e ha saputo che di mezzo c’è anche l’Antitrust. Così mi sono messa a raccontare di tutte le rimodulazioni Tim e Vodafone e di tutte le proteste dei consumatori e delle varie associazioni di cui in questo topic. Allora mi ha detto che lui ha quel negozio da oltre un anno e la Tim è la peggiore società di telefonia mobile: contratti non rispettati, sito che riporta cose non corrispondenti alla realtà… :ko:
Insomma, la Tim fa quello che vuole! Sarebbe ora che non fosse più così… :nono2:
Il negoziante intanto si rifiuta di stipulare contratti Tim (è anche centro Tim) e ha messo l'insegna Tim piccolissima rispetto a mesi fa. :risata4:

Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 30367
Iscritto il: 06/01/2008, 15:53
Località: Prope Caput Mundi

Re: Rimodulazioni tariffarie e protesta dei consumatori

Messaggio da Fenice » 30/08/2008, 9:49

"Ben venga l'indagine dell'Antitrust e dell'Agcom sui rincari per le tariffe dei cellulari annunciati con un colpo di mano da Tim e Vodafone nel mese di agosto, attraverso l'invio ai clienti di sms incomprensibili come una formula algebrica.
Semplificare le tariffe, come sostengono i gestori, non vuol dire innalzare i costi. Perche' non semplificano al ribasso?". Lo afferma in una nota il presidente della Commissione Lavori pubblici, comunicazioni e trasporti del Senato Luigi Grillo.
"Tim e Vodafone ad esempio aumenteranno di qualche centesimo lo scatto alla risposta. Ma pochi centesimi, moltiplicati per le chiamate che si fanno in un mese, significano per le tasche dei cittadini una spesa maggiore anche di decine di euro. Era proprio necessario, in una fase storica in cui l'inflazione cresce, ritoccare le tariffe? Eppure il mercato delle telefonia mobile e' costantemente in espansione e quindi il rincaro e' ancora piu' odioso e ingiustificabile. Spero che le due Autorita' di controllo sanzionino le compagnie telefoniche bloccando gli aumenti".
[Fonte: ADUC]

Nell'attesa che gli aumenti vengano bloccati (SE lo saranno), sento sempre più persone che hanno chiesto di passare a Wind, H3G o a qualche Operatore Virtuale.
Intanto ieri a mio padre è stata deviata la fonia del 4916 al 119: ha chiamato per ascoltare il suo credito e ha sentito la deviazione... :fischio:

Rispondi