Stellarium - Una finestra sul cielo

Recensioni, trucchi e consigli per utilizzare al meglio i nostri programmi
Rispondi
Avatar utente
Rob
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 18726
Iscritto il: 06/01/2008, 4:41
Località: 127.0.0.1
Contatta:

Re: Stellarium - Una finestra sul cielo

Messaggio da Rob » 21/07/2008, 20:07

Bellissime immagini! C'è gente che dubiterebbe persino che la Terra sia rotonda, io fino a prova contraria ci credo, avevo letto anni fa le obiezioni che si muovevano a riguardo ma non mi sembrano troppo eloquenti. :sorriso2:

Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 30463
Iscritto il: 06/01/2008, 15:53
Località: Prope Caput Mundi

Re: Stellarium - Una finestra sul cielo

Messaggio da Fenice » 02/08/2008, 3:02

Venerdì primo agosto per qualche minuto la Luna ha nascosto completamente il Sole lungo una stretta striscia lunga diecimila chilometri che va dall’estremo Nord del Canada alle regioni più orientali della Siberia per giungere fino a Shangai.
Stellarium mi ha consentito di "vedere" l'eclissi da casa mia. :risata4:
Immagine
Nel caso in cui si imposti la Luna in scala maggiore...
Immagine

Avatar utente
Rob
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 18726
Iscritto il: 06/01/2008, 4:41
Località: 127.0.0.1
Contatta:

Re: Stellarium - Una finestra sul cielo

Messaggio da Rob » 02/08/2008, 3:19

Da me era un po' nuvoloso quindi non si è visto un granché, ma da quanto ho letto qui in Italia il fenomeno era comunque molto ridotto e limitato al centro-nord (copertura del Sole inferiore al 20%). Questa la situazione dalle mie parti:

Immagine


Questa invece la visuale nella Russia del Nord (località cerchiata in rosso, tra la Russia continentale e l'isola di Nowaja Semlja)

Immagine

Immagine

Avatar utente
Rob
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 18726
Iscritto il: 06/01/2008, 4:41
Località: 127.0.0.1
Contatta:

Re: Stellarium - Una finestra sul cielo

Messaggio da Rob » 16/08/2008, 23:33

Stasera eclissi parziale di Luna, visibile chiaramente anche da noi, tempo permettendo..

Immagine

Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 30463
Iscritto il: 06/01/2008, 15:53
Località: Prope Caput Mundi

Re: Stellarium - Una finestra sul cielo

Messaggio da Fenice » 17/08/2008, 10:50

Per la prossima eclissi parziale di luna dovremo attendere il 31 dicembre 2009, ma non sarà suggestiva come questa… :triste: Quindi per il Capodanno 2010 organizzate una festa in montagna o comunque lontano dalle luci della cità. :sorriso2:

Ho appena letto su julienews che Titano, la luna più grande di Saturno, vicino ai confini del nostro sistema solare, ha dei laghi che sono fatti di etano liquido.
Uno dei più gradi, nominato Ontario, è stato esaminato dalla sonda Cassini, attraverso le analisi fatte dalla NASA, l'ESA (l'Agenzia Spaziale Europea) e l'ASI (L'AGenzia SPaziale Italiana). Esaminandone l'assorbimento infrarosso, si è scoperto che è fatto appunto di etano liquido, e che una parte evapora in superficie, creando un "ciclo dell'etano", equivalente al "ciclo dell'acqua" che abbiamo sulla terra. La differenza la fa il fatto che l'etano a temperatura ambientale è un gas, è il più semplice degli idrocarburi dopo il metano, essendo formato da soli due atomi di carbonio; e diventa liquido solo quando la temperatura scende sotto i 90 gradi Celsius sotto lo zero. Inoltre sulla luna sono state individuati fenomeni erosivi causati dall'etano simili a quelli che l'acqua crea sulla Terra.
Questi sono Saturno, Titano, ecc. visti da casa mia alle 10.47. :felice2:
Immagine

Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 30463
Iscritto il: 06/01/2008, 15:53
Località: Prope Caput Mundi

Re: Stellarium - Una finestra sul cielo

Messaggio da Fenice » 29/08/2008, 14:18

Per la prima volta è stata identificata la fonte di uno dei fenomeni più ricchi di energia mai osservati nell'universo. Le particelle emesse ad un'energia cento volte superiore rispetto a quella dei più potenti acceleratori costruiti dall'uomo provengono dal centro della nebulosa del Granchio, a circa 6.500 anni luce dalla Terra.
Immagine
La scoperta, pubblicata su Science e basata sui dati del satellite Integral, realizzato dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa) con il contributo dell' Agenzia Spaziale Italiana (Asi), è frutto della collaborazione fra Gran Bretagna, con l'università di Southampton, e l'Italia, con l'Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), coordinata da Tony Dean.
Nata dalla gigantesca esplosione di una supernova osservata sulla Terra nel 1054, la Nebulosa del Granchio sta funzionando ininterrottamente come un super-acceleratore naturale: il suo cuore è una stella di neutroni che pulsa al ritmo di 30 rotazioni al secondo, emettendo particelle di luce (fotoni) a energie altissime. Solo lo studio condotto fra Gran Bretagna e Italia ne ha scoperto l'origine e segna una tappa fondamentale nel comprendere come funzionamento le stelle di neutroni. Queste ultime, chiamate anche pulsar, sono oggetti ancora misteriosi con una massa pari a quella del Sole ma 70.000 volte più piccole, quindi estremamente dense, e con un campo gravitazionale cento miliardi di volte più intenso rispetto a quello della Terra.
A portare i ricercatori fino alla stella di neutroni sono state le stesse particelle gamma polarizzate, ossia perfettamente allineate lungo un asse. Riconoscerle e "inseguirle" fino alla loro sorgente è stato però tutt'altro che facile e ha richiesto oltre 600 osservazioni della nebulosa fatte dal satellite, confrontate con un modello al computer. Per il direttore dell'Istituto di astrofisica spaziale e fisica cosmica (Iasf) dell'Inaf, Pietro Ubertini, che è fra gli autori del lavoro, "osservare fotoni polarizzati è come vedere un gran numero di persone scendere da un autobus e, invece di andare ognuna per i fatti suoi, incamminarsi tutte nella stessa direzione. Ma se parliamo di fotoni gamma, quelle persone dobbiamo immaginarcele come omaccioni grossi, muscolosi e determinati come non mai a far di testa propria: quale che sia il meccanismo fisico che li ha messi in riga, deve avere una potenza inimmaginabile".
Oltre a permettere di conoscere le misteriose stelle di neutroni, la scoperta promette di avere un grande impatto sulla fisica fondamentale. Per il direttore dell'Unità di Osservazione dell'Universo dell'Asi, Enrico Flamini, "é un ulteriore fondamentale contributo della scienza italiana alla comprensione delle leggi che regolano l' universo".
[Fonte: ANSA - 29 agosto 2008]

Per trovare la Nebulosa Granchio con Stellaruim, cliccate su CTRL + F, oppure su "Ricerca un corpo celeste" e digitate Crab nebula oppure M1: questo è il risultato. :sorriso2:
Immagine

Avatar utente
Rob
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 18726
Iscritto il: 06/01/2008, 4:41
Località: 127.0.0.1
Contatta:

Re: Stellarium - Una finestra sul cielo

Messaggio da Rob » 06/10/2008, 2:32

E' uscita la 0.10.0 beta! :sorriso2:

Codice: Seleziona tutto

The Stellarium team is proud to announce the release of version 0.10.0 (beta). This major release is the result of 8 months of efforts totalizing almost 1000 commits from all team members. 
 
The most important changes are the new redesigned GUI, an important performance and memory usage improvement, a faster start-up, as well as new features such as dynamic eye adaptation to bright objects, improved rendering, light pollution simulation or improved location selector. The source code was also massively cleaned and refactored. 
 
This version lacks two features from previous releases, namely the text user interface and the script engine which are being recoded for a later release. Because of this, the release is labeled "beta". 
ChangeLog completo: http://sourceforge.net/project/shownote ... _id=627970

:freccia: Link per il download nel primo post!

Molto bella la nuova interfaccia grafica! Comoda la lista delle località di osservazione, ora inoltre si può scegliere anche un punto esterno alla Terra! Ma le novità maggiori, stando a quanto dichiarato, stanno "sotto al cofano", col miglioramento di innumerevoli funzioni e la risoluzione di altrettanti difetti. E' una beta perché un paio di caratteristiche, fra cui gli script, per ora non sono state reintrodotte. A me a dire il vero non risponde sempre immediatamente ai comandi, leggevo sul forum ufficiale che altri hanno riscontrato questo inconveniente.


La Terra vista dalla Luna :felice:

Immagine

Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 30463
Iscritto il: 06/01/2008, 15:53
Località: Prope Caput Mundi

Re: Stellarium - Una finestra sul cielo

Messaggio da Fenice » 06/10/2008, 9:20

Interessanti le nuove funzioni! Consigli di utilizzare la Beta o è meglio attendere? :penso: Dato che non si tratta di un programma che usiamo a lungo (eccezioni a parte :fischio: ) qualche ritardo nella risposta si sopporta, no?

Carina la Terra vista dalla Luna: chissà se "dal vivo" farebbe un effetto simile a quello della Luna vista dalla Terra... :occhioni:

Avatar utente
S_RCS
Very Important Poster
Very Important Poster
Messaggi: 2143
Iscritto il: 29/05/2008, 15:32

Re: Stellarium - Una finestra sul cielo

Messaggio da S_RCS » 06/10/2008, 14:06

cavolo che forza...spero uscirà presto che dato che ho formattato scarico subito subito la nuova versione, anche se con il freddo che arriva il mio telescopio sta diventando di nuovo un appendi abito...
cmq volevo dire a fenice che non so quanti passeranno il capodanno 2010 in montagna a guardare la luna, però hai fatto bene a ricordarlo, magari uno ci si trova per caso e guarda un pò pure il celo...

Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 30463
Iscritto il: 06/01/2008, 15:53
Località: Prope Caput Mundi

Re: Stellarium - Una finestra sul cielo

Messaggio da Fenice » 06/10/2008, 14:24

O magari qualche romantico si organizza per trascorrere un Capodanno in intimità... :occhiolino:

Rispondi