Una giornata a Gardaland

Fotocamere, tecniche di ripresa, consigli per gli acquisti, fotografie, reportage fotografici
Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 30853
Iscritto il: 06/01/2008, 15:53
Località: Prope Caput Mundi

Una giornata a Gardaland

Messaggio da Fenice » 20/07/2011, 19:32

Sono 3 giorni che vi ho promesso un fotoracconto della giornata trascorsa a Gardaland, ma solo ora riesco ad iniziarlo. Come anticipato (dettagli), la giornata doveva essere piovosa, invece il tempo è stato ideale: faceva un po' caldo, ma non da morire durante le lunghe file per salire sulle varie attrazioni; però nemmeno poco caldo da non gradire un giro sulle attrazioni con acqua. :occhioni: Inoltre, a differenza del Parco Rainbow MagicLand, a Gardaland si trovano vari spazi verdi dove sostare sotto gli alberi al riparo dal sole e, magari, su una comoda panchina.
Inizio mostrandovi l'ingresso al parco divertimenti: nella prima immagine c'è il negozio dove Rob ha trovato un cappellino da indossare per evitare di bissare la pessima esperienza di Valmontone: ci aspettavamo la pioggia, così non ha portato il cappello... Per me è stata una scusa per avere il bellissimo cappellino grigio dell'attrazione 2011 "Raptor", le montagne russe alate (su cui ho molto da scrivere e mostrare :felice2: ).
La prima attrazione che abbiamo visto è stata la giostra con i cavalli, ma non ci siamo saliti (al momento :fischio: ): c'erano tante attrazioni su cui volevamo salire! La prima è stata Ikarus: una torre con 4 braccia ognuno con 7 postazioni ognuna. Sconsigliata a chi soffre di vertigini e di giramenti di testa: a me è piaciuta abbastanza, ma mi aspettavo di meglio (mi ha annoiato un po'). Nell'ultima foto ho censurato la faccia di Timida prima che Ikarus partisse: dovreste vederla... :risata4:








Avatar utente
Rob
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 18925
Iscritto il: 06/01/2008, 4:41
Località: 127.0.0.1
Contatta:

Re: Una giornata a Gardaland

Messaggio da Rob » 21/07/2011, 3:53

Mi unisco al racconto della giornata seguendo la "posa" delle foto. Il meteo innanzitutto: erano previste sporadiche piogge (e quindi, in generale, cielo coperto) ed invece il sole ci ha fatto compagnia per quasi tutta la giornata, andandosi a nascondere sotto le nuvole solo per alcuni brevi istanti. Fidandomi dei metereologi ed osservando il cielo cupo della partenza (vicino a Milano) ho lasciato a casa il cappellino, portato apposta per l'occasione. Ma col passare dei chilometri il cielo è andato via via "aprendosi" e da allora l'azzurro non ci ha più abbandonato. Siamo arrivati a destinazione pochi minuti prima dell'apertura (10:00) ed abbiamo parcheggiato la macchina guidati dai solerti assistenti del Parco, che ci hanno poi indirizzati verso il sottopassaggio che portava all'ingresso. C'era già una discreta coda alle casse ma noi l'abbiamo saltata perché avevamo i biglietti stampati grazie a Fenice che li aveva acquistati online. Dopo essere entrati qualcuno ha subito inaugurato i bagni, mentre per me è iniziata la ricerca del cappello sostitutivo. Ricerca conclusa senza troppa fatica in uno dei vari shop presenti sul "territorio", nonostante la gran parte dei modelli (quelli con "Prezzemolo") fosse solo per ragazzi. Ikarus è stata la nostra prima attrazione. Non mi ha entusiasmato troppo perché mi ha fatto un po' girare la testa ed il leggero senso di nausea ha rovinato in parte l'ebbrezza della salita. Come "antipasto" comunque può andare!

Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 30853
Iscritto il: 06/01/2008, 15:53
Località: Prope Caput Mundi

Re: Una giornata a Gardaland

Messaggio da Fenice » 22/07/2011, 17:38

Dopo l'antipasto Ikarus... qualche altro antipasto. :sorriso2:
Siamo passati vicino al Blue Tornado, ma non siamo saliti: le attrazioni più "movimentate" le abbiamo lasciate a dopo pranzo, quando Rob ed io ci siamo separati da Timida&Co. Così ci siamo diretti verso Junglerapids: attrazione carina e "bagnata", come indicano i cartelli. Quindi è stata la volte de I corsari: giro rilassante nonostante il mostro, la gente impiccata e le battaglie tra le navi. :risata4:
Siamo passati vicino a Sequoia Adventure e Magic Mountain, le attrazioni su cui siamo saliti alla fine della giornata (facendo mooolta fila), ed abbiamo proceduto verso Top Spin dove abbiamo visto... le tazze! :occhioni:
Rob ed io siamo saliti su Top Spin: dal basso sembrava tremendo (una prima portata più che un antipasto :felice: ) e non so che cosa mi abbia spinto a salire... Ma una volta sopra è stato divertente: Timida ci ha girato un video in cui salutiamo ogni volta che le nostre mani, tra una rotazione e l'altra, erano rivolte verso la fotocamera. Mi è piaciuto così tanto che avrei fatto volentieri un altro giro dopo pranzo, ma non c'è stato il tempo.
Piccolo "appunto" sulle tazze, o meglio su Kaffeetassen: tanto snobbate da qualcuno... e poi gli girava la testa una volta sopra. :fischio:












Avatar utente
Rob
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 18925
Iscritto il: 06/01/2008, 4:41
Località: 127.0.0.1
Contatta:

Re: Una giornata a Gardaland

Messaggio da Rob » 25/07/2011, 16:32

La prima parte della giornata è stata all'insegna del relax, con i giri in acqua tra le rapide e sulla nave dei corsari. Mi ha fatto ridere il tizio all'ingresso che dava il benvenuti a bordo dicendo che tra poco si salpava. :felice2: (Ecco, una differenza di Gardaland rispetto a Rainbow Magic Land è proprio l'attenzione ai dettagli).
Top Spin è stata la prima attrazione un po' impegnativa, ma confermo che faceva più paura da fuori: una volta seduti si veniva assicurati in più punti e sentendosi ancorati al sedile ci si sentiva "al sicuro".

[quote="Fenice";p=54300]Kaffeetassen: tanto snobbate da qualcuno... e poi gli girava la testa una volta sopra. :fischio:[/quote]
Mi fanno girare la testa le cose che ruotano sempre dalla stessa parte. :ko2:
Comunque sono state abbastanza divertenti, anche perché c'era la possibilità di farle ruotare agendo su una ruota centrale, raggiungendo velocità vorticose. :felice2:

Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 30853
Iscritto il: 06/01/2008, 15:53
Località: Prope Caput Mundi

Re: Una giornata a Gardaland

Messaggio da Fenice » 25/07/2011, 19:09

[quote="Rob";p=54347]Mi fanno girare la testa le cose che ruotano sempre dalla stessa parte. :ko2: [/quote]
Si poteva invertire il senso di rotazione della singola tazza e l'abbiamo fatto. :lingua3:

Ho omesso il giro su un'attrazione importantissima: [b]Colorado Boat[/b], i tronchetti che mi hanno fatto sentire male da piccola e da cui volevo scendere al volo (ma sono stata trattenuta da mio padre :risata4: ); una volta giù da bambina mi ha fatto male lo stomaco, ma ora è stato divertente. Ho pure ringraziato (ironicamente) i tizi che ci spruzzavano alla fine della seconda discesa: era una giornata calda e un po' d'acqua era gradita (scesa avevo i capelli zuppi d'acqua).
Viste le file di almeno 40 minuti abbiamo deciso di andare a pranzo nel Covo dei Corsari (viewtopic.php?f=33&t=182&p=54242#p54242) per poi dirigerci nella Flying Island da cui ho scattato molte fotografie durante in giro su noi stessi e dal basso in alto e viceversa. Nelle foto ho indicato i nomi delle attrazioni che spiccano maggiormente: Blue Tornado, Raptor, L'albero di Prezzemolo, Mammut, I Corsari, Space Vertigo, Jungle Rapids, Magic Mountain e Sequoia Adventure.
Scesi dalla Flying Island Rob ed io abbiamo salutato Timida & Co. e ci siamo dedicati alle giostre più adrenaliniche; abbiamo saltato Space Vertigo (analoga a Mystica del Parco Rainbow MagicLand) e cominciato con una che pensavamo essere la più noiosa tra quelle su cui volevamo salire, invece ci ha divertito molto: [b]Mammut[/b], un trenino il cui percorso era abbastanza lungo e ricco di curve ed accelerazioni godibili (cioè non come quelle di Blue Tornado).
Quindi abbiamo fatto oltre un'ora e 15 minuti di fila per salire su [b]Blue Tornado[/b]: l'attesa prevista era di 45 minuti, ma tra fila Express e guasto ad una delle 3 vetture i tempi si sono allungati. Rob ed io siamo saliti sulla prima vettura partita piena dopo l'interruzione per togliere dal binario la vettura guasta: erano rimasti giusto due posti liberi... :occhi: Il giro è durato pochissimo e non ci ho capito niente dopo la salita piuttosto lunga: ho riconosciuto solo il punto del simil giro della morte con spruzzo d'acqua. In effetti anche da fuori, come vedete nelle fotografie, non è facile capire il percorso del Blue Tornado: immaginate a tutta velocità...
Poi è stata la volta della novità 2011: [b]Raptor[/b]. Il giro mi è piaciuto di più di quello sul Blue Tornado: bellissima la discesa quasi a 90° e bellissime le 3 torsioni, l'ultima delle quali "a rallentatorre" tra vari oggetti di scena. :applauso2: Ho anche comprato la foto e il video di me e Rob su Raptor: la foto mel'aspattavo (infatti ho sorriso per tutto il tempo, tra una chiacchiera e l'altra :felice2: ), ma il video è una novità.
Alle 17.00 circa volevamo vederci con Timida per mangiare un gelato insieme, ma lei era al Cinema 4D e noi non sapevamo dove andare nell'attesa: per salire su Fuga da Atlantide la fila era di 45 minuti e non ci è parso il caso di attendere tanto per un giretto sull'acqua (vedete le ultime fotografie). Per sapere dove siamo stati... dovete attendere il mio prossimo post: oppure ve lo racconta Rob... :fischio:














Avatar utente
Rob
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 18925
Iscritto il: 06/01/2008, 4:41
Località: 127.0.0.1
Contatta:

Re: Una giornata a Gardaland

Messaggio da Rob » 27/07/2011, 17:58

[quote="Fenice";p=54357]Si poteva invertire il senso di rotazione della singola tazza e l'abbiamo fatto.[/quote]
Sì giusto un attimo per provare ma non era così divertente, se bisognava ruotare tanto valeva farlo per bene. :lingua:

Colorado Boat è l'attrazione in cui ci si bagna di più, alla fine del giretto avevo tutti i pantaloni e le scarpe inzuppate d'acqua! Per "salvarsi" un po' conviene mettersi dietro (io ero in testa al tronchetto). Il percorso in mezzo al verde comunque è piacevole.

Flying Island è una tappa obbligata per chi vuole scattare fotografie panoramiche. Nonostante si arrivi piuttosto in alto credo che possiate salirci anche se soffrite di vertigini: tra la ringhiera a cui ci si appoggia per affacciarsi e il bordo della ruota c'è infatti un'ampia sporgenza che nasconde lo strapiombo. Si vede solamente il paesaggio davanti. Il disco effettua un giro completo che dura l'intera salita e discesa: ciò vuol dire che si possono apprezzare diversi panorami alla massima altezza a seconda di dove ci si siede.

Mammut come accelerazioni equivale più o meno all'Olandese volante di Rainbow Magic Land, con la differenza che il percorso è molto più lungo e articolato (ben 3 salite). Da fuori non sembra perché si snoda attraverso rocce ed alberi e diversi tratti sono nascosti. Molto divertente! Un divertimento diverso dalle montagne russe più impegnative, qui non ci sono grossi brividi ma ci si gode maggiormente il percorso.

Ed eccoci finalmente al Blue Tornado, una delle attrazioni più adrenaliniche di Gardaland: il nome è tutt'altro che casuale, infatti il percorso mira a richiamare le evoluzioni del celebre cacciabombardiere supersonico. Presumo che lo scopo sia stato raggiunto piuttosto bene: dal momento della partenza a quello dell'arrivo si capisce poco o niente, è tutto un continuo avvitamento condito da repentini cambi di direzione e giri della morte. E' l'attrazione che maggiormente sollecita il collo, infatti sono presenti due poggiatesta laterali.

Raptor è un'altra superstar del parco divertimenti, novità del 2011 (è stato inaugurata lo scorso 1 aprile). Osservando come è fatta l'attrazione si capisce già che è molto diversa da Blue Tornado: quel "treno" così lungo ed ampio non può di certo permettersi manovre troppo strette e repentine, ma ha il vantaggio che ci si gode molto di più il panorama. La discesa iniziale è da brividi, segue una serie di avvitamenti molto spettacolari.

[quote="Fenice";p=54357]ma il video è una novità.[/quote]
Hanno avuto una buona idea a montare le webcam sui sedili. Il DVD è ben realizzato, con tanto di custodia rettangolare e copertina (sia sulla custodia che sul DVD). All'interno sono presenti 3 parti che descrivono la "missione": una introduttiva, il video vero e proprio ed una conclusiva. Però... 15 euro per un DVD + fotografia sono un furto! Certo, per una volta si può fare ed è un bel ricordo (è proprio questo su cui puntano per "spennare" i visitatori).
Visto che l'hai nominata, ecco un'altra cosa che non mi è piaciuta affatto: la fila Express. Pessima trovata per far soldi: chi è da ore a farsi la fila si sente preso in giro dai visitatori express (che si beccano una marea di improperi a bassa voce), ma del resto se uno sborsa la bellezza di 15 euro in più rispetto al prezzo canonico è normale che pretenda di far prima. Andrebbe levata e basta questa fila express.

[quote="Fenice";p=54357]oppure ve lo racconta Rob... :fischio:[/quote]
Sono stato costretto con l'imbroglio a salire sul... trenino turistico che fa il giro del parco. :goccia3:

Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 30853
Iscritto il: 06/01/2008, 15:53
Località: Prope Caput Mundi

Re: Una giornata a Gardaland

Messaggio da Fenice » 28/07/2011, 18:57

[quote="Rob";p=54394]Sono stato costretto con l'imbroglio a salire sul... trenino turistico che fa il giro del parco. :goccia3:[/quote]
Io mi riferivo ad un'altra attrazione, che (evidentemente) hai rimosso. :fischio:
Riprendo il racconto da qui.
[quote="Fenice";p=54357]Alle 17.00 circa volevamo vederci con Timida per mangiare un gelato insieme, ma lei era al Cinema 4D e noi non sapevamo dove andare nell'attesa: per salire su Fuga da Atlantide la fila era di 45 minuti e non ci è parso il caso di attendere tanto per un giretto sull'acqua (vedete le ultime fotografie).[/quote]
Al cellulare Timida mi ha detto che era quasi il loro turno di entrare nell'attrazione: Rob ed io dovevamo impegnare un po' di tempo, ma non troppo, così mentre salutavo Timida sono corsa verso un'attrazione che stava per partire e su cui potevano salire ancora 4 persone... Giostra cavalli! Ora ricordi, Rob? Mi hai seguita incredulo e, quando hai visto che avevo oltrepassato la sbarra all'ingresso, mi sei venuto dietro farfugliando qualcosa (immagino una lamentela :risata4: ).
Starete pensando: povero Rob... Invece, il poveretto si è divertito a frustare il cavallo, ignaro del fatto che non stavo solo scattando fotografie (le prime due di seguito), ma anche realizzando un lungo video in cui dà il meglio di sé in sella al cavallino! :risata: La terza fotografia che vedete è estratta dal video.
Non contenta, ho visto che potevano entrare altre 2 persone per salire sul TransGardaland Express e ho detto a Rob di seguirmi: una volta tra la folla in attesa gli ho detto che stavamo per salire sul trenino. :bastard: A questo punto è arrivata la telefonata di Timida: erano pronti per il gelato. Le ho detto che stavamo per uscire dalla fila, ma ci ha consigliato di restare: il giro del TransGardaland Express è breve e ci avrebbero aspettato. Povero Rob, ce l'hanno tutti con lui... "Menomale" che c'era l'amica pagliaccio di Rob a tirarci su il morale... e "menomale" che le ultime due ore a Gardaland le abbiamo trascorse a fare le file per salire su Magic Mountain e Sequoia Adventure: le montagne russe mi sono piaciute con il loro doppio giro della morte e la serie di avvitamenti a velocità non accessiva in modo tale da capire ciò che sta accadendo; la giostra che percorre dei tratti a testa in giù è carina e fa più impressione da sotto che da sopra (mi pareva meno alta nel momento in cui venivamo messi a testa in giù).
Aggiungo, a chiusura del racconto fotografico, una serie di fotogrammi presi dal video su Raptor e altri da quello che Timida ha realizzato mentre Rob ed io giravamo su Top Spin. Inoltre vi mostro il DVD del video su Raptor e la custodia.


















Avatar utente
Timida26
Very Important Poster
Very Important Poster
Messaggi: 6752
Iscritto il: 30/05/2008, 13:09

Re: Una giornata a Gardaland

Messaggio da Timida26 » 29/07/2011, 9:01

Ragazzi anche io devo postare le foto di Gardaland, spero domenica di riuscire a trovare un pò di tempo...

Avatar utente
Rob
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 18925
Iscritto il: 06/01/2008, 4:41
Località: 127.0.0.1
Contatta:

Re: Una giornata a Gardaland

Messaggio da Rob » 30/07/2011, 0:50

[quote="Fenice";p=54409]Giostra cavalli! Ora ricordi, Rob?[/quote]
Ho dei vaghi ricordi, menomale che me li hai rinfrescati tu. :goccia2:
Per movimentare quella roba lì ho fatto una cosa pericolosissima, il cambio cavallo al volo: quello su cui ero salito all'inizio era fermo e non mi piaceva, così con grande coraggio ne ho domato uno che andava su e giù. :lingua:

Magic Mountain probabilmente è la terza montagna russa più impegnativa dopo la coppia Blue Tornado e Raptor, è una specie di Mammut più veloce con due giri della morte.

Sequoia Adventure è caratterizzata da una fila piuttosto lenta a causa della bassa velocità di smaltimento (solo 4 persone a convoglio): Fenice ed io eravamo seduti nei posti anteriori, davanti a noi il niente... Più che il lento percorso a testa in giù è da brivido il momento in cui si ribalta, perchè non si vedono i binari davanti e sembra di precipitare nel vuoto. La manovra viene eseguita tre volte, ognuna variando un po': la prima è lenta e regolare, la seconda è caratterizzata da una piccola frenata in fase di ribaltamento che contribuisce ad aumentare l'adrenalina. La terza infine viene eseguita più rapidamente.
Insomma, vale la pena provarla almeno una volta.

Aspettiamo le fotografie ed il racconto di Timida. :sorriso2:

Avatar utente
Timida26
Very Important Poster
Very Important Poster
Messaggi: 6752
Iscritto il: 30/05/2008, 13:09

Re: Una giornata a Gardaland

Messaggio da Timida26 » 31/07/2011, 21:38

Ora posto alcune foto scattate dalle giostre tranquille.
Immagine
Immagine
Immagine
queste invece sono state scattate nella nave dei corsari
Immagine
Immagine Immagine
----- 31/07/2011, 21:48 -----

La giornata si è conclusa davanti ad un bel piatto la padellaccia rustica, un tortino super bollente fatto di patate formaggio e wurstel
Immagine

Rispondi