Wind: canale rumeno ProTV via cellulare UMTS

Tariffe, promozioni e news dal mondo Wind
Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 31358
Iscritto il: 06/01/2008, 14:53
13
Località: Prope Caput Mundi
Sesso:

Messaggio

Wind, in collaborazione con ARI - Associazione romeni in Italia - e il network televisivo PRO TV International, consente per la prima volta ai propri clienti la visualizzazione della tv in lingua romena su cellulare Wap, in connessione UMTS.
Il servizio offre, a condizioni particolarmente favorevoli, la possibilità di seguire in diretta le trasmissioni del canale televisivo. Scegliere cosa vedere e come pagare è semplice e immediato, con pochi passaggi si possono seguire le trasmissioni in lingua per poter essere sempre aggiornato sulle vicende del Paese d’origine.
Wind da sempre è attenta a soddisfare le esigenze della popolazione immigrata, segmento di clientela sempre più esigente, con un utilizzo del cellulare anche come strumento di lavoro.
Di seguito il servizio pubblicato su Repubblica.
Un intero canale tv sul telefonino: non singoli programmi in podcast, ma proprio l’intera giornata di programmazione, un palinsesto da 24 ore. E non con il Dvbh ma in streaming. E’ questa la novità che Wind lancia oggi come l’ultima iniziativa volta a rafforzare la sua presenza nel settore delle comunità etniche. Già, perché ciò che gli utenti di Wind potranno vedere da oggi sui loro cellulari, entrando nel portale Wap, è il canale tv romeno ProTv International. Il terzo operatore mobile italiano, con i suoi 15,9 milioni di utenti, è infatti uno di quelli più presenti tra le comunità di stranieri in Italia:
«Siamo accreditati di una quota di mercato tra il 40 e il 50% tra le comunità etniche – spiega Maximo Ibarra direttore del marketing per la telefonia mobile del gruppo guidato da Luigi Gubitosi – E vogliamo consolidare questo risultato aggiungendo nuovi prodotti e servizi pensati apposta per gli stranieri che vivono e lavorano in Italia. Con la tv iniziamo a testare un mercato nuovo, con grandi potenzialità. Abbiamo deciso di partire dalla comunità romena perché è una delle più numerose. Analizzeremo come sarà accolto questo nuovo servizio e poi decideremo come estendere l’offerta alle altre comunità».
L’accordo siglato da Wind con ProTv, che è uno dei canali più visti all’estero della tv romena, prevede che l’intero segnale sulle 24 ore di palinsesto sarà ritrasmesso sulla rete mobile di Wind. Gli utenti potranno scegliere tra due opzioni: una a tempo, pagando 12 centesimi al minuto; oppure una flat da 99 centesimi al giorno: a meno di un euro si potranno vedere l’intera programmazione giornaliera di ProTv, dai tg ai reality ai film.
In questa prima fase ci sarà un'unica possibilità di visione: quella della ‘diretta’. Gli utenti vedranno cioè esattamente ciò che sta andando in onda in quel momento (con la classica dilazione di qualche minuto dello streaming video).
«Più in là – chiosa Ibarra – lanceremo anche le opzioni podcast per richiedere singoli programmi in qualsiasi momento, un vero e proprio ‘video on demand’ mobile».
Non ci sono limitazioni quanto ai cellulari in grado di fruire del servizio perché il portale non è l’iMode, che necessita di terminali appositi, ma il comune Wap (una scelta che va già nella prospettiva annunciata di unificare i due portali entro la fine dell’anno).
Anche i telefonini Gprs potranno scaricare la tv, anche se ovviamente il risultato sarà migliore nelle tre reti a banda larga di Wind: la Edge, che ha raggiunto una copertura del 70% del territorio, l’UMTS, che copre già i 103 capoluoghi di provincia e le città con oltre 20 mila abitanti e che per fine 2008, assicura Ibarra, avrà raggiunto l’80% della popolazione. E infine la rete Hspa, la banda larga mobile vera e propria la cui copertura Wind porterà in tutti i 103 capoluoghi di provincia per la fine di quest’anno.
La tv in streaming è però appena il primo di una serie di servizi di nuova generazione pensati per il mercato etnico. Il perché di tanta attenzione è nei numeri:
«Il mercato etnico ha un arpu che è sostanzialmente più alto di quello medio degli utenti: viaggia insomma ben al di sopra dei 20 euro mensili. E’ un mercato molto particolare, che riserva anche delle sorprese: come ad esempio il fatto che rileviamo un utilizzo crescente dell’accesso ad Internet via cellulare.
Un altro segnale che il livello dei consumi di queste comunità si va elevando».
Ed è proprio per questo che il prossimo obiettivo di Wind sarà legato ad un’altra delle esigenze di maggiore rilievo delle comunità etniche: la remissione di denaro in patria via cellulare. La via, in questo caso, è la ricerca di un accordo con un partner finanziario. Ma il mercato c’è:
«Abbiamo lanciato un servizio, Ricarica Sms, che permette di traferire una parte del proprio credito telefonico ad un altro utente Wind con un semplice Sms: stiamo registrando un incremento dei valori trasferiti dell’ordine del 50% al mese: è vero che sono cifre in assoluto ancora piccole. Ma è il segnale che il mercato è maturo per queste tipologie di servizi», conclude Ibarra.
[Fonte: newsmobile]
Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 31358
Iscritto il: 06/01/2008, 14:53
13
Località: Prope Caput Mundi
Sesso:

Messaggio

Sempre in collaborazione con il network ProTV, Wind lancia ProTV SMS un servizio che consente di ricevere messaggi sulle ultime notizie dalla Romania in lingua romena: le news di politica, cultura, sport, intrattenimento, ecc. costano 18 centesimi di euro a SMS e ogni giorno è possibile ricevare al massimo di 3 SMS.
:freccia: Per attivare ProTV SMS è sufficiente inviare un SMS al numero 4848 con il testo PROTV SI.