Chewing Gum

La nostra alimentazione: consigli per mangiare e vivere meglio

Quanto masticate chewing gum?

Sempre (tipo Jessica di “Viaggi di nozze”)
0
Nessun voto
Spesso
5
42%
Ogni tanto
2
17%
Raramente
4
33%
Mai
1
8%
 
Voti totali: 12
Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 31355
Iscritto il: 06/01/2008, 14:53
Località: Prope Caput Mundi
Sesso:

Messaggio

Le gomme da masticare sembrano avere un effetto benefico: accelerano il decorso post-operatorio dei pazienti operati all'intestino. I ricercatori del St. Mary's Hospital di Londra hanno evidenziato che masticare chewing gum privi di zucchero dai 5 ai 45 minuti per tre volte al giorno dopo un intervento all'intestino riduce gli effetti avversi quali nausea e dolore tipici di questo intervento e il tempo di ricovero post-operatorio. Lo studio e' pubblicato su Archives of Surgery.
[Fonte: ANSA]

:freccia: Votate la risposta che più si avvicina al vostro consumo di gomme da masticare. Io le mastico spesso: ogni volta che non sono impegnata a mangiare altro cibo. :risata4: (Evitate battute in particolare riferite alla mia risposta sbagliata al sondaggio :minaccioso: )
Avatar utente
Rob
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 19242
Iscritto il: 06/01/2008, 3:41
Località: 127.0.0.1
Sesso:

Messaggio

Fenice ha scritto:Io le mastico spesso: ogni volta che non sono impegnata a mangiare altro cibo
:perplesso7: deciditi! :risata7:

Quando le ho finiscono in fretta, ma può capitare che resto un po' senza prima di ricomprarle. Facendo la media quindi: ogni tanto. :felice:
Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 31355
Iscritto il: 06/01/2008, 14:53
Località: Prope Caput Mundi
Sesso:

Messaggio

Avevo anticipato che non occorrevano prevedibili battute infondate... :lingua4:
Anche a me capita di rimanere senza, con effetti negativi su frigorifero e credenza: si svuotano in breve tempo… :fischio: Quindi arriva il momento di fare la spesa e di ricomprare le gomme da masticare. :risata4:
Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 31355
Iscritto il: 06/01/2008, 14:53
Località: Prope Caput Mundi
Sesso:

Messaggio

Notizia allarmante per il mio frigorifero e per la mia credenza! :shock6: Hanno deciso di introdurre un’ecotassa per ditte produttrici di gomme da masticare...
Da Il Velino: “La gomma da masticare, nota in Italia anche con il termine anglosassone ‘chewing-gum’ o ‘gomma americana’ non è altro che un impasto gommoso che si ottiene dal caucciù mescolato a zucchero e ad aromatizzanti. La sua composizione fa sì che si attacchi ai pavimenti, si scurisce sino ad annerirsi a causa degli agenti atmosferici e del passaggio di pedoni e veicoli, ed è quindi conseguenza di antiestetiche macchie scure e di difficile eliminazione che imbrattano le lastre di pietra delle pavimentazioni dei nostri centri storici e delle città d’arte. Per non parlare, poi, di quelle che vengono attaccate volontariamente e frettolosamente sotto i tavoli di qualche ufficio pubblico o sotto le panche delle chiese”. Lo rende noto in un comunicato il componente del dipartimento nazionale “Tutela del consumatore” di Idv, Giovanni D’Agata che chiede una ecotassa a carico delle ditte produttrici. “Al di là della circostanza che il gettare o meno a terra la gomma da masticare, o incollarla sotto un tavolo, si tratti di una questione di educazione civica della cittadinanza, le soluzioni al problema della pulizia delle strade - prosegue D’Agata - sono ben poche e spesso risibili e tra queste l’introduzione del divieto di vendita o di sanzioni amministrative in determinati luoghi così come a Singapore, città-stato campione nella campo della pulizia e della riduzione e riciclo dei rifiuti, dove, a partire dal 1992, addirittura ne fu vietato il commercio. Così come fa sorridere l’idea di pubblicizzare il divieto di gettare a terra il rifiuto masticato con appositi cartelloni ed in determinate aree dei centri storici”. Secondo D’Agata quindi “non rimane che garantire più proficue campagne di sensibilizzazione e infine una più accurata pulizia delle strade, i cui interventi di bonifica dalle odiose macchie createsi a causa delle gomme incollate sono assai costosi ed a carico dei comuni e quindi dei cittadini”.
“La risposta più logica alla questione - spiega D’Agata nel comunicato - è stata data dal governo Irlandese che nel 2003 minacciando l’introduzione di una vera e propria ecotassa del 10 per cento a carico delle società produttrici di chewing-gum, il cui ricavato sarebbe stato utilizzato per la pulizia delle strade, dopo un tira e molla durato circa un anno con alcune multinazionali, le ha di fatto costrette a investire un milione di euro in un programma di ricerca per inventare una gomma più facile da pulire e altri 6 milioni di euro per finanziare una campagna di sensibilizzazione contro l’immondizia”. Pertanto, sull’esempio dell’Irlanda e per la salvaguardia e la pulizia dei centri storici e delle città d’arte del Bel Paese, il componente del dipartimento nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei valori, Giovanni D’Agata, chiede, quindi, l’introduzione di una tassa a carico delle ditte produttrici i cui proventi dovrebbero essere interamente destinati per la pulizia delle strade da questi antiestetici rifiuti.

Sinceramente non trovo molto utile tassare le ditte produttrici a causa dell’inciviltà della gente: un’ecotassa porta l’aumento dei prezzi, una probabilissima diminuzione delle vendite e della produzione con tutto ciò che ne deriva. :boh:
Avatar utente
S_RCS
Very Important Poster
Very Important Poster
Messaggi: 2144
Iscritto il: 29/05/2008, 13:32
Sesso:

Messaggio

giustissimo...le gomme non vanno gettate, si degradano molto lentamente e poi ogni volta che si appiccicano sotto le scarpe non so i colpi che si mandano a chi l'ha gettata...
cmq per prima cosa si dovrebbe non gettarle a terra, dire che è da incivile è troppo poco
Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 31355
Iscritto il: 06/01/2008, 14:53
Località: Prope Caput Mundi
Sesso:

Messaggio

Giustissimo non gettarle o appiccicarle, ma un'ecotassa non renderà la gente meno incivile… :boh:
Avatar utente
Rob
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 19242
Iscritto il: 06/01/2008, 3:41
Località: 127.0.0.1
Sesso:

Messaggio

Neanche a me sembrano provvedimenti giusti, allora bisognerebbe tassare pure i produttori di bombolette spray :occhi4:
Fenice ha scritto: “La risposta più logica alla questione - spiega D’Agata nel comunicato - è stata data dal governo Irlandese (...)”
L'avevo sentito al TG qualche mese fa, ma alla fine le hanno fatte o stanno ancora studiando?
Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 31355
Iscritto il: 06/01/2008, 14:53
Località: Prope Caput Mundi
Sesso:

Messaggio

A quanto pare, niente ecotassa in Irlanda, ma...
dopo un tira e molla durato circa un anno con alcune multinazionali, le ha di fatto costrette a investire un milione di euro in un programma di ricerca per inventare una gomma più facile da pulire e altri 6 milioni di euro per finanziare una campagna di sensibilizzazione contro l’immondizia
Ho cercato qualche altra notizia in rete: il Concilio di Londra ha recentemente calcolato di spendere ogni anno oltre 100.000£ (ovvero circa 143 mila euro) per togliere i chewing gum dalle strade; ad Oxford il costo tale annuo sfiora i 45 mila £ (ovvero 64 mila euro).
:freccia2: Revolymer, una compagnia dell’Università di Bristol, afferma di aver creato un nuovo materiale che che può essere aggiunto alla gomma da masticare per renderla più facilmente rimovibile dalle superfici.
Questo materiale è formato da lunghe catene di molecole, chiamati polimeri, che tendono sia a legarsi con l’acqua (molecole idrofile) sia a essere respinte dall’acqua (molecole idrofobe), e tendono anche a legarsi con l’olio.
L’affinità del polimero per l’olio significa che esso può essere facilmente mescolato con il resto degli ingredienti necessari a creare il chewing gum; ma è la sua attrazione per l’acqua che lo rende non appiccicoso.
I ricercatori hanno testato la gomma - il cui nome è Rev7 - su diverse superfici. Test recenti su 4 diversi tipi di lastre di pietra per la pavimentazione hanno mostrato che alcune gomme sono svanite dalle superfici entro 24 ore - magari rimosse dalla pioggia o dalla pulizia delle strade - mentre altre sono rimaste appiccicate per parecchi giorni.
:freccia2: Sempre sul versante “chewing gum sostenibili”, all’Università di Cork, in Irlanda, è stato da poco annunciata la creazione di una gomma biodegradabile, mentre la squadra della Queen’s University ha sviluppato un solvente super che sarebbe in grado di rimuovere la più appiccicosa delle gomme da masticare.
Tutte queste spese per ricerche e materiali a causa dell'inciviltà della gente... :azz2:
Avatar utente
Rob
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 19242
Iscritto il: 06/01/2008, 3:41
Località: 127.0.0.1
Sesso:

Messaggio

Però se non appiccica non la possiamo piu' usare per riparare il buco nella gomma :fagiano:
YouTube
Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 31355
Iscritto il: 06/01/2008, 14:53
Località: Prope Caput Mundi
Sesso:

Messaggio

Questa canzoncina la cantavo sempre da piccola: giocavamo in gruppi abbastanza numerosi e ci divertivamo a cantarla tutti insieme e chi sbagliava usciva (se non era onesto c’erano i vicini che facevano la spia :risata4: ).
Rilancio con il cortometraggio: Una gomma è per sempre. La vita intensa di una gomma da masticare. Uno dei 10 finalisti di Arese in Corto 2007, realizzato in collaborazione con l’Università La Sapienza (ora Sapienza) di Roma.
YouTube