Norme per la portabilità del numero mobile

Discussioni generiche e curiosità non specifiche di un singolo operatore
Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 31357
Iscritto il: 06/01/2008, 14:53
14
Località: Prope Caput Mundi
Umore:
Ha ringraziato: 1 volta
Sesso:

Messaggio

A pochi giorni dalle notizie riguardanti la multa per Vodafone accusata dall'AGCOM di utilizzare i dati personali dei clienti per fini commerciali, ecco che in rete circolano altre novità riguardanti la portabilità del numero mobile e le retention.
Risale al 26 novembre 2008 la [b]Delibera n. 78/08/CIR[/b] sulle norme riguardanti la portabilità del numero mobile, poi pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 299 del 23/12/2008. All'articolo 17 si legge che il provvedimento entra in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, quindi il 24/12/2008, e che le disposizioni si applicano entro 180 giorni dall'entrata in vigore del provvedimento, quindi entro il 24/06/2009.
La Delibera AGCOM tende a fare in modo che le richieste siano evase in minor tempo rispetto ad ora anche grazie all'incremento del numero di richieste evase giornalmente, ma soprattutto l'AGCOM mira ad impedire che il vecchio Gestore interrompa la transizione ad altro operatore mobile adducendo motivazioni non indicate chiaramente nella Delibera AGCOM.

[hr][/hr]

Dal 2003 al 2009 la portabilità del numero mobile (o Mobile Number Portability - MNP) è stata richiesta oltre 94 milioni di volte, ma "soltanto" 19 milioni di volte è andata a buon fine. Per quel che mi riguarda ho chiesto la portabilità ad AOM... :penso: minimo 6 volte e una sola volta con lo scopo di portare il numero mobile ad altro operatore: il mio scopo nella maggior parte dei casi era ottenere le Retention da parte della Tim e minimo 5 volte ci sono riuscita. :leggi2: Una sola volta ho portato il mio numero Vodafone a H3G: avevo ricevuto in regalo la SIM Vodafone con il solo scopo di portare il numero a Tre...
Oggi effettuerò le ultime 3 ore di chiamate da Tim a Tre per sfruttare la retention su una SIM Tim, poi fino a giugno godrò delle offerte verso i Tim e fissi, quindi... fine dei giochi, almeno per me. :chiuso3:
Dopo anni mi sono stancata di tutte queste offerte :risata4: , ma le ottenevo facilmente e quindi ne approfittavo volentieri: ora che il numero delle SIM/USIM retentionate scenderà molto, non mi va di perdere tempo inutilmente: le buone offerte saranno riservate, immagino, a chi utilizza molto le SIM/USIM, cioè ai buoni clienti, e non a quelle silenti.
Di sicuro tra qualche mese sentirò la mancanza delle retention, ma al momento l'entrata in vigore del provvedimento AGCOM è per me "una liberazione". :felice2:
Avatar utente
Tecnico
Esperto del Forum
Esperto del Forum
Messaggi: 664
Iscritto il: 28/05/2008, 19:59
13
Località: Roma
Sesso:

Messaggio

Per il momento ancora ci sono le retention...portabilità richiesta il 21 sera e questa mattina chiamata già deviata all'operatore... :sorriso2:
Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 31357
Iscritto il: 06/01/2008, 14:53
14
Località: Prope Caput Mundi
Umore:
Ha ringraziato: 1 volta
Sesso:

Messaggio

Le retention ci saranno sempre, ma (come ho già scritto) il numero di USIM/SIM retentionate scenderà. L'AGCOM vuole semplicemente impedire che il vecchio Gestore interrompa la transizione ad altro operatore mobile per motivazioni diverse da quelle elencate nella Delibera.

La richiesta di attivazione della prestazione può essere scartata o rifiutata dall'operatore Donating, oltre che nel caso di superamento della capacità di evasione messa a disposizione, soltanto nei seguenti casi:
  1. richiesta ricevuta mancante di alcuni dei dati
  2. dati non valorizzati secondo quanto stabilito nell’Accordo quadro
  3. assenza nella richiesta sia del Codice Fiscale/Partita IVA sia del numero seriale della carta SIM
  4. mancata corrispondenza tra numero MSISDN e Codice Fiscale/Partita IVA, quando il numero si riferisce ad un contratto di abbonamento
  5. mancata corrispondenza tra numero MSISDN e numero seriale della carta SIM , quando il numero si riferisce ad un contratto di tipo pre-pagato
  6. numero non attivo, per cessazione del servizio da oltre 30 giorni solari
  7. disattivazione completa del servizio di comunicazione per il numero MSISDN; qualora tale disattivazione sia stata causata da furto o smarrimento della SIM ovvero morosità, insolvenza o ritardo nei pagamenti di un abbonato mobile, essa non è opponibile come rifiuto alla portabilità, salvo il caso in cui tale disattivazione sia stata decretata dall’Autorità Giudiziaria
  8. non appartenenza del numero MSISDN all’operatore ricevente la richiesta
  9. espletamento in corso di una precedente richiesta di portabilità per lo stesso MSISDN, già validata positivamente da parte del Donating, inoltrata da parte di un operatore diverso dal Recipient e dal Donating;
  10. ricezione da parte del Donating di una precedente richiesta di portabilità validata positivamente avente ad oggetto lo stesso MSISDN ed inoltrata dal medesimo operatore Recipient
  11. assenza nella richiesta dell’identificativo in caso di SIM smarrita o rubata
Nessuna altra motivazione al di fuori di quelle sopra elencate è ammessa.

Quindi i vari operatori continueranno ad offrire portabilità nel caso di dati errati o incompleti, numero non attivo da più di 30 giorni, SIM smarrita o rubata di cui si ignori l'identificativo e pochi altri casi.
Se la SIM è stata rubata o smarrita o si è in debito con il gestore si può comunque ottenere la portabilità del numero mobile purché la SIM non sia stata decretata la disattivazione della stessa da parte dall'Autorità Giudiziaria.
Ovviamente non potranno esserci troppe richieste di portabilità rifiutate, se no scatteranno i controlli da parte dell'AGCOM.
L'Autorità si riserva di introdurre l'obbligo per l’operatore Donating di validazione in tempo reale a seguito del monitoraggio per la valutazione degli effetti del presente provvedimento con particolare riferimento alla percentuale degli scarti e dei rifiuti
Nel tuo caso quel è stata la motivazione della telefonata? :perplesso7:
Ti hanno chiamato presto perché la Delibera AGCOM prevede una notevole riduzione dei tempi di evasione delle richieste: l'obiettivo è che vengano evase al massimo entro 3 giorni lavorativi.
Avatar utente
Tecnico
Esperto del Forum
Esperto del Forum
Messaggi: 664
Iscritto il: 28/05/2008, 19:59
13
Località: Roma
Sesso:

Messaggio

io avevo il numero iccid sbagliato, ma cmq la chiamata ci sarebbe stata sicuramente lo stesso...fino a giugno possono fare ciò che vogliono...
Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 31357
Iscritto il: 06/01/2008, 14:53
14
Località: Prope Caput Mundi
Umore:
Ha ringraziato: 1 volta
Sesso:

Messaggio

Nel tuo caso la motivazione è elencata nella delibera (punto a., essendo sbagliato un dato è come se mancasse): anche dopo il 24 giugno la portabilità potrebbe essere interrotta.
Chissà poi come si regolarenno con le retention: probabilmente verranno proposte solo ai clienti silver e gold, o comunque altospendenti. :penso:
Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 31357
Iscritto il: 06/01/2008, 14:53
14
Località: Prope Caput Mundi
Umore:
Ha ringraziato: 1 volta
Sesso:

Messaggio

Il Tar del Lazio ha respinto le richieste fatte da Telecom e Vodafone: la delibera dell'Agcom non sarà sospesa.
Tim e Vodafone sostenevano che provvedimento priva gli utenti dei servizi di telefonia mobile del diritto di rinunciare a cambiare operatore dopo aver chiesto la portabilità del numero mobile. La risposta dei giudici amministrativi è la seguente: "le disposizioni gravate servono a rendere effettivo il confronto concorrenziale tra operatori, da ricondurre, non tanto ai tentativi di questi di bloccare la chiesta portabilità, ma al legittimo esercizio delle pratiche commerciali".
Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 31357
Iscritto il: 06/01/2008, 14:53
14
Località: Prope Caput Mundi
Umore:
Ha ringraziato: 1 volta
Sesso:

Messaggio

Da giugno non ci sarà l'obbligo di effettuare la portabilità dei numeri mobili da un gestore all'altro. La delibera dell'Agcom che lo prevede è stata momentaneamente sospesa dal Consiglio di Stato a seguito del ricorso di Vodafone. In precedenza la delibera era stata 'promossa' dal Tar, ora, in attesa del giudizio di merito del Consiglio di Stato il provvedimento rimane congelato. (ADUC)

Io comunque chiederò la portabilità da Tim a Tre a breve: non voglio passare veramente il numero e... non si sa mai. :occhi:
Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 31357
Iscritto il: 06/01/2008, 14:53
14
Località: Prope Caput Mundi
Umore:
Ha ringraziato: 1 volta
Sesso:

Messaggio

Come anticipato nel precedente post, ho richiesto la portabilità di uno dei miei numeri Tim a Tre con lo scopo di ottenere la retention da Tim; il passaggio è previsto per il 5 giugno e se non mi chiameranno entro domani potrò "fare da cavia" scoprendo se il comportamento della Tim è cambiato (niente retention alla maggior parte dei clienti) oppure no.
La commessa del Negozio 3 in cui sono stata per chiedere la portabilità ha detto ad altri 2 clienti che "tra poco la Tim non potrà più fare così", riferendosi agli esiti della Delibera n. 78/08/CIR. Non era informata dello stop del Consiglio di Stato...
Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 31357
Iscritto il: 06/01/2008, 14:53
14
Località: Prope Caput Mundi
Umore:
Ha ringraziato: 1 volta
Sesso:

Messaggio

Fenice ha scritto:il passaggio è previsto per il 5 giugno e se non mi chiameranno entro domani potrò "fare da cavia" scoprendo se il comportamento della Tim è cambiato (niente retention alla maggior parte dei clienti) oppure no.
Ho ottenuto la retention il 1° giugno e l'unica cosa diversa dal solito è la lettera che mi è arrivata oggi.
Avatar utente
Fenice
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 31357
Iscritto il: 06/01/2008, 14:53
14
Località: Prope Caput Mundi
Umore:
Ha ringraziato: 1 volta
Sesso:

Messaggio

Prima che il Consiglio di Stato si pronunci sui tempi della number portability il Movimento Difesa del Cittadino chiede all'Authority di convocare rapidamente un tavolo con le associazioni dei consumatori e le aziende per discutere di questo aspetto.

Antonio Longo, Presidente di MDC, dichiara: "Nelle more della decisione del Consiglio di stato, che potrebbe richiedere lunghi tempi tecnici, milioni di utenti si trovano in una situazione di incertezza e di mancanza di garanzie sui tempi del trasferimento del numero di telefonia mobile. L'importante è invece che ci sia questa certezza (anche 7-8 giorni possono essere accettabili, purchè la mancata osservanza venga sanzionata pesantemente), che inoltre permette all'utente sia di utilizzare l'eventuale credito residuo, prima di passare al nuovo gestore scelto, sia di valutare eventuali proposte di retention da parte del gestore che si vuole abbandonare". Secondo MDC anche questo aspetto deve essere discusso dal tavolo Agcom-associazioni-aziende "superando l'attuale divieto che viene sostanzialmente violato da tutti i gestori e garantendo invece all'utente che eventuali offerte di bonus da parte del gestore che si vuole abbandonare vengano formalizzate con una proposta scritta (email, fax o altro), impegnando quindi l'azienda. Troppo spesso infatti si lamentano promesse non mantenute fatte dai gestori al momento della retention e poi dimenticate una volta che l'utente ha rinunciato al trasferimento". (Help Consumatori)

Ora è chiaro il motivo della lettera di cui ho scritto (che non ho più inviato via FAX :fischio: ): è una "garanzia" per i clienti che ricevono la retention. :sisi2: